Alessia, da mancata insegnante a manager dell’editoria online

Fonte: Corriere Della Sera, La Nuvola del Lavoro

Una carriera folgorante quella di Alessia Vangi. A 31 anni, in soli 24 mesi è diventata socia di Entire Digital Publishing, società che applica l’intelligenza artificiale all’editoria (cresciuta del 300% nel 2018), new.entiredigital.com, e dov’era approdata come stagista. I genitori l’avrebbero vista volentieri in un’aula ad insegnare, ma lei ha scelto un’altra strada.

Nata a Corato, in Puglia, una cittadina del nord barese, si diploma al liceo classico, poi s’iscrive alla triennale di Lettere moderne a Bari. <<Subito dopo ho capito di voler cambiare aria e andar via di casa per provare a trovare la mia strada autonomamente. Ero indecisa tra una specialistica di Bologna e un’altra di Siena, ma alla fine ha vinto la Toscana. Mi sono laureata difatti in Antropologia, Storia e Linguaggi dell’Immagine, e gli anni a Siena sono stati i più belli e divertenti>>.

Quando sbarca a Dublino, però, in Gran Canal Square, ammira la sede Facebook con gli occhi sognanti. <<Non avrei mai immaginato quanto il mio futuro lavorativo potesse poi rivelarsi legato al nome di quel colosso. L’esperienza di studio e lavoro all’estero è stata la scelta più utile che avessi mai potuto fare>>.

Passato l’innamoramento per il cielo d’Irlanda, sceglie Roma per conseguire un master in Social Web Marketing. <<Mi era sempre più chiaro che la mia strada fosse la comunicazione, i media, il web marketing, e non più l’insegnamento con il dispiacere ma al tempo stesso l’incoraggiamento dei miei genitori>>.

Dopo Roma si trasferisce a Milano per lavorare nel settore marketing e comunicazione di Generali, in seguito torna nella capitale per curare la comunicazione web e social della Scuola Internazionale di Lingue, poi decide di tornare definitivamente a Milano per occuparsi della comunicazione della campagna elettorale delle amministrative, un periodo fervido di conoscenze che le permette di conoscere la città nella vita dei suoi quartieri. E capisce che è proprio quella in cui realizzarsi davvero professionalmente. << Nella mia testa risuonavano le parole di Lucio Dalla: “Milano senza fortuna, mi porti con te, sotto terra o sulla luna”, e nel primo mese dopo il mio trasferimento, tra una candidatura e l’altra, ho visto l’annuncio di Entire Digital Publishing. Era aperta una posizione come stageur all’interno del team di social. <<I primi mesi – riprende  Alessia – mi sono occupata esattamente di questo ma mi sono sempre sentita attratta dalla redazione e dalla produzione dei contenuti>>.

La caparbietà e l’ambizione non le mancavano, e così, in poco tempo contribuisce in maniera decisa a un piccolo miracolo, portando i fan social del network di Notizie.itda qualche migliaio a qualche milione semplicemente intercettando i singoli interessi dei lettori, conoscendo sempre più a fondo i loro gusti e le loro preferenze. <<Ho avuto modo di ripensare il lavoro editoriale dal profondo con la consapevolezza di quanto fosse importante il rispetto di chi legge i nostri contenuti. Dopo due anni di duro lavoro, passando da tirocinio a tempo determinato fino al tempo indeterminato, mi è così arrivata la proposta di diventare socia>>.

Insomma, il lavoro sui social era solo la punta dell’iceberg di tutto quello che avrebbe fatto dopo in redazione. Quando hai capito allora che era arrivata la svolta? <<Tutto è cominciato quando abbiamo iniziato a lavorare per il fundraising con Massimiliano e Mario Marzullo, COO di Entire. Insieme abbiamo studiato i competitor e visto quanto il mondo dell’editoria online fosse fermo a venti anni fa. Sono stata contenta di aver contribuito all’intuizione dell’intelligenza artificiale applicata al nostro giornale. E’ questo il progetto che facciamo conoscere agli investitori>> conclude.

Alessia, da mancata insegnante a manager dell’editoria online

Leave A Comment